Ogni anno, almeno una volta, ed ogni volta con lo stesso stupore e le stesse emozioni, come se fosse la prima!

Arriviamo nelle gorges du Verdon giovedì con temperature molto basse e neve sulle montagnole circostanti! Montiamo la tenda senza toglierci il pile e pensiamo che all’ombra non sarà un gran piacere, in realtà le condizioni saranno ottimali!

Partiamo da COCOLUCHE per ambientarci, poi per completare la giornata ci caliamo ancora a fare L’ARABE DEMENT E L’ARABE SOURIANT, vie bellissime nel loro grado!

La sera in campeggio le temperature sono quelle di altri periodi: 3 maglie ed il piumino!

Venerdì decidiamo per ULA, ma attacchiamo dai primi tiri di EL TOPO (7a, 6b, 6c). All’imbrago 2 serie di camalot più un #5 visto che la via è rimasta attrezzata delle sole soste! Una battaglia! Le fessure sono larghe, lunghe ed unte! Dopo pochi metri si rischia di esaurire i friend grossi se si esagera, 2 serie sono giuste giuste ed è necessario scalare tranquilli tra le protezioni! Se devo esser sincero questa via non mi ha entusiasmato, un tassello della storia che non poteva mancare, però… a completare la giornata una percorrenza rapida delle DALLES GRISES.

Sabato è il nostro rest day, le dita cominciano a gonfiarsi ed i piedi a gridare, una stagione sugli sci lascia sempre qualche segno!! Decidiamo così su consiglio di qualcuno che era andato il giorno prima di scender fino al lago e ripetere LE DON DE L’AIGLE, 5 tiri di 6a+ da antologia! Una roccia di qualità eccelsa ed un gran piacere della scalata! Per pranzo siamo già di ritorno al camp dove ci concederemo qualche ora di relax prima di spararci in serale i 5 tiri di LES CANTONNIERES, dal belvedere del dent d’aire la vista sulle gorges è impareggiabile, rimarremo mezz’ora a guardarci attorno prima di tornare al camp!

Domenica le temperature sono tornate in media, al sole si resiste a fatica! Decidiamo di scendere per Riviere d’Argent, percorrere un pezzo della via cordata des Cataractes per raggiungere l’obbiettivo di giornata: LES DEUX DOIGTS DANS LE NEZ, un itinerario del 2009 assolutamente meritevole di ripetizione!

A metà giornata, cotti dal sole e dai giorni precedenti, daremo il via al rientro pensando già a quando poter tornare!!

Ric