Miss Tique  (ED;  7a max, 6b+ obl)

Una via d’eccellenza sulla parete E delle aig. du Moine, una via che volevo fare da anni ma che questioni di accesso, mi hanno sempre fatto rimandare!  Questa volta l’occasione si è presentata quando la risposta dell’Envers des Aiguilles è stata:  “complet”.

Salire al Couvercle è una discreta sfacchinata,  venerdì mentre le nubi si dissolvevano lasciando spazio a panorami mozzafiato, ce la siamo presa proprio con calma e devo dire che la salita si è rivelata quasi piacevole!

La via è severa, le gradazioni “storiche” cit. ma la qualità della roccia è super come anche la linea.  Le prime tre lunghezze sono di una bella verticalità, la sezione centrale è più facile solo sulla carta ed infatti non concede un gran relax, soprattutto mentale per la chiodatura. Sul finale si apre di nuovo il gas con qualche lunghezza più difficile e dei bei run out.

Da fare, per i collezionisti di vie sul Bianco assolutamente da fare!!  Con una bella corsa saremmo riusciti a prender il treno, però perchè?  Così abbiamo deciso di fermarci al rifugio ed il giorno successivo provare una delle vie nuove 2017: Ojos Pharloperos.  Il nome è immemorizzabile ma la via assolutamente meritevole, 5 tiri non scontati quasi interamente da proteggere.  Gli spit sono 4 o 5 su quasi 200m di via.

Per Miss Tique:

Gli spit sono ancora in ottime condizioni.  Noi abbiamo utilizzato una serie Camalot fino al 3 inclusi i C3 e raddoppiato da 0.4 ad 1, un paio di nuts ad integrare sulle due fessure che caratterizzano la via.

Il passaggio della terminale adesso è abbastanza scary, la roccia si raggiunge al salto da una sottile lingua di neve con un bel buco di una decina di metri sotto, è il primo passo ingaggio della via ;-)

Ric  12 Ago 2018