• en
  • fr
  • it
Guida Alpina - professionisti dell'alta quota

All posts by admin

Cervino SKI

Parrot SKI

Rouge freeride

Scialpinismo in Norvegia: si parte, 7-14 aprile 2018!

Vi proponiamo una settimana di scialpinismo nella zona più settentrionale della Norvegia (Tromso), oltre il circolo polare artico. Questa zona della Norvegia permette di effettuare itinerari scialpinistici mozzafiato tra fiordi e aurore boreali.

Alloggeremo in un cottage dotato di ogni comfort. Da qui ogni giorni sono in programma salite lungo le cime che costituiscono la spina dorsale della penisola di Lyngen (Lyngen Alps), montagne uniche e incontaminate che si ergono direttamente dai fiordi.

Il territorio è caratterizzato da ghiacciai dal blu intenso, fiumi, cascate e laghi montani. Ogni sera ci sarà occasione per osservare l’aurora boreale passeggiando in riva al mare oppure effettuando una breve gita in notturna con gli sci ai piedi per avere una visione del cielo a 360°.

Quando: 7 – 14 Aprile 2018

Gruppi: max 8 persone

Chiedi alla nostra guida maggiori dettagli.

CHIEDI A NOI

logo-guide-2
Mobile: +39 3488095507

 

Roberto Rossi

 

Corso di arrampicata trad

CADARESE  14-15 Ottobre 2017

cadareseIntroduzione all’arrampicata trad su granito. Si rivolge a coloro che già arrampicano autonomamente ed intendono apprendere i trucchi dell’arrampicata in fessura e una maggior dimestichezza con le protezioni veloci (nut e friend).

Dove: CADARESE
Durata: 2 giorni, 14 e 15 Ottobre 2017; pernotto in tenda alla base della falesia o in B&B nella vicina Baceno
Livello minimo richiesto: 6a da primi
Partecipanti: min. 4 persone
Tariffa: 130 Euro/persona

 

Per informazioni Roberto Rossi

Heliski: programma stagione 2017-18

Le opportunità dell’heliski in Valle d’Aosta sono molteplici e offrono numerose discese per tutti i livelli di sciatori, dai medi fino ai freerider più esigenti. Più di 50 punti di atterraggio dislocati nelle differenti valli: Cervinia, Zermatt, Gressoney, Courmayeur, La Thuile e l’incredibile Valgrisenche, il vero Canada italiano! Guarda i dettagli dei programmi qui

test

Nacamuli – Aosta

E’ stato un mini raid di tre giorni quello dello scorso week end che ha in parte ripreso i percorsi dell’Haute Route Chamonix-Zermatt. In dubbio sino all’ultimo per questioni meteo, abbiamo annullato il venerdì posticipando al giorno successivo e così sabato mattina mi son ritrovato con una simpatica equipe svizzera al lago di Place Moulin per partire in direzione Rifugio Collon.

Il costeggiamento del lago è sempre una cosa che detesto ma partire sulla traccia alta ci ha dato ragione ed a metà percorso abbiamo già potuto calzare gli sci. Contro ogni previsione la sera si è rasserenato tutto ed il morale è inevitabilmente cresciuto, sensazione piacevole durata fino al mattino quando ci siamo risvegliati nella tempesta sotto una nevicata!

Abbiamo fatto colazione, lasciato che i più caldi partissero nella tempesta ed abbiamo provato a rilassarci giocando a scacchi e carte! Verso le 10 il buon umore si stava convertendo in irritazione ma per fortuna il sole ha pensato di farsi vedere in un cielo grigio e così abbiamo deciso di salire almeno al col Collon a vedere cosa poi sarebbe successo. Una volta raggiunto qualche schiarita ci ha lasciati ben sperare ed allora via! Abbiamo aumentato il ritmo per cercare di raggiungere l’Aosta passando dapprima per il col Brulè poi per la Division dove ci siamo calati con una doppia da 60m. L’arrivo sull’Aosta nella nebbia totale è stato impegnativo ma l’accoglienza di Diego ci ha ripagati della fatica!!

Che dire? Dopo aver cominciato una reidratazione a The abbiamo poi proseguito con un’ascesa in gradazione alcolica che è ultimata verso mezzanotte con gli ultimi bicchieri di Genepì! La mattina dopo la sveglia è arrivata come una sciabolata ma finalmente il cielo era terso e così siamo partiti alla volta della spalla della Dent d’Herens, un percorso bellissimo su un ghiacciaio importante fino ai 4000m da cui ci si può affacciare su Cervinia. La discesa è stata idilliaca con innevamento fino al rifugio di Prarayer.

Ric
18-19-20 Aprile.

Breche Puiseux

La Breche Puiseux è un colletto che separa il lato Valleè Blanche dal lato Leschaux, incassato tra belle guglie di roccia: Les Periades.

“Pierre Puiseux è stato un astronomo francese (1855-1925). Visto che le periades sono delle stelle tutto quadra” mi dice Danilo il giorno dopo la nostra salita! E’ stato il sole a farcele vedere, per il suo calore che ci ha arsi durante la risalita del canale sommitale!!

Nel complesso una gran bella gita, condizioni più che buone con una discesa gradevole sotto le Jorasses.

Ric

Chorum Olimpique – sci ripido