Il Becco della Tribolazione è LA montagna! Esattamente come la disegna qualsiasi bambino, triangolare e ripida in cima! Peccato che per raggiungerla l’avvicinamento non sia trascurabile e la parte di interesse scalatorio sia lunga solo 200m protetta da uno zoccolo altrettanto lungo.

Con Lino abbiamo percorso in giornata “Gran Finale” via aperta da Basolo e Zanusso nel 2000, l’ultima via che mi mancava su questa parete purtroppo e per fortuna, le ginocchia accusano questi lunghi trasferimenti!! Tra tutte, nei miei ricordi, forse la Motto Sartore rimane la più bella.

L’itinerario corre immediatamente a sinistra della Malvassora, il tracciato è elegante e completamente autonomo, direi anche estremamente più omogeneo di come possa apparire dalla relazione.
Il secondo tiro è gradato in maniera sproporzionata rispetto al resto della via ed è sicuramente quello che richiede più decisione, il diedro di 7a ed il 6c+ finale sono invece due masterpieces da integrare tra gli spit.

Come al solito ieri alle 13 ci hanno raggiunto le caratteristiche nebbie di zona, l’arrivo in vetta è stato però nel sole e tutto è stato reso più suggestivo!

Per le calate noi siam scesi con quattro doppie a botte di due tiri in uno sulla parte alta.

Materiale consigliato per una ripetizione: 1 serie di friends fino alla misura 3 BD inclusi i piccoli e 9 rinvii. Nuts assolutamente superflui.

Ric 8 Sett. 2016