Un blitz in giornata, quello dello scorso week end, a ripetere due linee di recente apertura da parte di Tazio Ferrari & C.     Ci tenevo a segnalarle sul nostro blog in quanto assolutamente meritevoli di ripetizione.

Diretti alla neuro  M9/4+

E’ una linea che presenta un primo tiro in total dry.  Un fessurino strapiombante corto e violento.  Segue un breve tiro su ghiaccio fine protetto a spit. L3 è caratterizzato da un piccolo candelino, anch’esso protetto a spit sino ad una nicchia. Lunghezza 40m circa.  L4 interamente su ghiaccio, è ancora simpatico e conduce in sommità.

Materiale utilizzato:  5 viti e 10 rinvii

Cervo volante M8/5

E’ sicuramente superiore come esteticità della linea.  L1 interamente in ghiaccio con sosta a spit.  L2 è il tiro chiave della via.  Breve sezione in ghiaccio, poi ribaltamento difficile ed a seguire fessurino fisico sino alla sosta. L3 è invece il tiro più estetico.  Si sale la porzione di roccia in maniera ascendente a sx per raggiungere la frangia pensile. L4 è interamente in ghiaccio, una piccola candela verticale è la cigliegina sulla torta.

Materiale utilizzato: 7 viti, 8 rinvii, friends 0,75/0,5/2 camalot.

Avvicinamento: superare l’abitato di Chiesa in val Formazza, le cascate risultano visibili dalla strada sulla sx salendo e risultano accessibili in 10 minuti circa.  La prima linea che si incontra è Cervo.  Diretti alla neuro è situata un centinaio di metri a destra guardando la parete.

Cervo