Tutte le previsioni annunciavano per Pasqua un regime da NO con correnti di discreta intensità e cielo sereno, probabilmente è uscito il miglior kite day dell’anno!

Questa volta abbiamo utilizzato il kite come mezzo di trasporto, uno ski lift naturale che ci ha permesso più giri su Punta Dormillouse in alta Val Susa.

Siamo partiti da Cervieres ed un’oretta di pelli di foca ci ha permesso di raggiungere i pianori superiori dove abbiamo cambiato assetto e aperto la vela. Il vento era perfetto ed in pochi minuti abbiamo salito parecchi metri di dislivello. Le condizioni semplicemente ottimali: cielo terso e vento teso non troppo forte che ci spingeva verso l’alto, sotto i piedi un tappeto bianco completamente portante!

A circa metà salita abbiamo fatto uno stop con sessione foto e salti per poi proseguire alla cima della Crete della Dormillouse e successivamente sino alla vetta principale dove una decina di sci alpinisti sono rimasti attoniti al vederci arrivare in cima con la vela!!

Impacchettata l’ala sotto la croce di vetta, abbiamo cominciato la discesa e su consiglio di due raiders francesi abbiamo scoperto che il terreno si presta fantasticamente per la “boucle”, in pratica sali da una parte e scendi dall’altra rientrano poi sull’itinerario di salita, così ci siamo buttati per canali ancora intosi sul versante italiano rientrando poi al col Chabaud. Di qui abbiamo riaperto la vela e velocemente siamo rimontati in vetta! Questa volta ci siamo lanciati giù per un canale che avevo scovato durante la discesa precedente: 30cm di farina magnifica lungo tutto l’itinerario e… via con un’altra “boucle”!

Calate le tenebre e con esse il vento, contenti come bambini appena scesi dalle giostre, abbiamo innaffiato gli allegri ricordi delle ore appena trascorse con secchiate di birra!!

Ric