• it
Guida Alpina - professionisti dell'alta quota

All posts tagged Liguria

Toirano

Via interessante di 4 lunghezze sul paretone di Toirano. Bene, da tempo mi interessava ripeterla ed in verità non mi aspettavo nulla di diverso!! La parete è bella e la roccia decisamente buona, la chiodatura esigente ed il grado ovviamente stretto!

Purtroppo sul primo tiro per render i passaggi più obbligatori sono stati usati dei provvisori successivamente martellati. Etica bisbetica questa!!! Salvo errori togliere gli spit dopo è poco carino! Infatti sul primo tiro abbiamo fatto scorta di maillon abbandonati per i prossimi due anni!! Sul secondo tiro il passo è obbligato e difficile, ma non pericoloso e lo spit martellato segno di un errore di chiodatura. Sul terzo tiro invece c’è il rischio fracco sia a partire dalla sosta che ad arrivare a quella successiva con due cadute che conviene assolutamente evitare. Nulla da dire sul quarto tiro. Personalmente aggiungerei un grado a tutti i tiri, ma quello può semplicemente esser ricondotto alle scarse capacità tecniche del ripetitore ;-) Nel complesso bella intuizione, vale la pena di esser ripetuta.

Subito a seguire abbiamo salito la vicina “oltre lo spazio”, bella e più rilassante!

Ric

Mongioie, Ciri (Rocca dei Campanili)

Aperta da Motto e Sartori nel ’93 è sicuramente una delle vie simbolo della Rocca dei Campanili, la qualità della roccia e la verticalità della parete ne fanno un piccolo gioiellino nostrano seppur la lunghezza sia contenuta.

La difficoltà massima non è elevatissima ma quasi prossima a quella obbligatoria, la scalata divertente, seppur la chiodatura non si possa propriamente definire ravvicinata!

Con Lino abbiamo optato per una soluzione in giornata, comodamente percorribile ed abbiamo avuto la rara fortuna di non incontrare le nebbie che quotidianamente avvolgono le pareti della zona!

Sul secondo tiro al momento c’è uno spit girato che lavora malissimo, potrebbe esser conveniente, in caso di ripetizione, portarsi una chiave per sistemarlo!

Ric

Weekend scalatorio – Noli

Dopo un assaggio di neve polvere nei giorni scorsi a Cervinia-Zermatt ci siamo rimessi sulla calda roccia ligure…il sabato siamo andati alla falesia dell’Arma, posta appena sotto il colle di Caprauna, a 1400mt di quota….abbiamo arrampicato tutto il giorno in maniche corte in compagnia di Guido Cortese, Andrea Gallo, Paolo Ramon, Betta, Pans e Claudia sui nuovi tiri attrezzati dal basso da Paolo Ramon….dei veri gioielli che offrono un’arrampicata molto tecnica.

Il giorno dopo, con le dita e la schiena a pezzi, siamo invece andati a fare il traverso di Capo Noli, In Scio Bolesomme….mare piatto e temperature gradevoli ci hanno accompagnato in questo fantastico viaggio a pelo dell’acqua!

Stay Tuned,

Rouge.