• it
Guida Alpina - professionisti dell'alta quota

Corso DPI anticaduta

corso-dpi-anticaduta

CORSO DI FORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO ALL’USO DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE ANTICADUTA PER LAVORI IN QUOTA

Premessa

I lavori in quota (quindi sopra i due metri di altezza – art. 107 D. Lgs. 81/08) espongono i lavoratori al rischio di caduta dall’alto che presenta spesso conseguenze molto gravi. Il D.Lgs. 81/08, come modificato e integrato dal D.Lgs. 106/09, pone a carico dei datori di lavoro l’obbligo di affidare i compiti ai lavoratori tenendo conto delle capacità e delle condizioni degli stessi in rapporto alla loro salute e sicurezza. Per approfondimento sulle leggi in essere, clicca qui.

A chi si rivolge

Il corso dpi anticaduta è rivolto ai lavoratori che devono effettuare lavorazioni in quota di qualsiasi tipo soggette al rischio di caduta dall’alto. Il LAVORO IN QUOTA viene definito dall’art.105 dell’81/08 come “attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 m rispetto a un piano stabile”. Il corso di formazione consente al datore di lavoro di adempiere a quanto disposto dall’art. 36 – 37 – 77 dell’81/08.

Il corso può essere adattato, strutturato e/o progettato in relazione alle specifiche esigenze della ditta che richiede la formazione, con moduli appositamente preparati ed allestiti.

Scopo della formazione

Il corso di formazione ha lo scopo di accrescere il livello della sicurezza dei lavoratori ai quali vengono messi a disposizione DPI per la prevenzione e la protezione del rischio di caduta dall’alto, tramite il miglioramento sia delle conoscenze relative al pericolo intrinseco al lavoro in quota, sia della capacità di operare utilizzando in modo corretto i DPI.

Il corso ha lo scopo di formare e addestrare i lavoratori ai quali vengono messi a disposizione DPI per la prevenzione e la protezione del rischio di caduta dall’alto affinché possano operare utilizzando in modo corretto i DPI oggetto del corso ed eseguendo con perizia le tecniche di accesso e posizionamento.

Percorso formativo

I DPI oggetto della formazione vengono fatti utilizzare in situazioni verosimili rispetto alle posizioni in quota che i lavoratori assumono nella realtà nelle proprie lavorazioni specifiche. I partecipanti vengono messi in condizione di dover assumere posizioni specifiche e fare movimenti obbligati, paragonabili alle posizioni e ai movimenti tipici dei loro luoghi di lavoro in quota ove è richiesto l’utilizzo dei DPI oggetto della formazione. Per questo motivo la sequenza di addestramento viene proposta in modo personalizzato alla ditta che richiede la formazione e viene concordata con l’approvazione del datore di lavoro o del responsabile del S.P.P. sulla base delle lavorazioni svolte e delle esigenze di utilizzo dei DPI oggetto della formazione.

- Luogo di svolgimento dei corsi nelle sedi dei richiedenti la formazione

- Durata e orario di svolgimento dei corsi

I corsi di formazione, informazione e addestramento all’uso dei dispositivi anticaduta di terza categoria hanno una durata variabile in funzione della complessità degli stessi, da un minimo di 4 ad un massimo di 12-16 ore, suddivisi in un modulo di teoria e in un modulo di pratica, così come concordato con il Datore di lavoro o l’RSPP.

Docenti

A causa della specificità dell’argomento trattato e per il fatto che vengono prese in considerazione tecniche di uso delle funi, il corso viene svolto con la partecipazione alla docenza di una Guida Alpina specializzata per l’insegnamento dei lavori temporanei in quota con l’uso di funi, figura professionale che, nell’ordinamento giuridico italiano, ha competenza su tale argomento ed è qualificata all’insegnamento delle tecniche descritte.

Verifica di apprendimento

Al fine della valutazione del grado di apprendimento dei partecipanti è previsto, in accordo e con l’approvazione della ditta che richiede la formazione, un questionario nominativo di verifica con 15 domande sulle nozioni teoriche fondamentali esposte nel modulo di teoria.

Anche la parte pratica-addestrativa comprende un giudizio finale di idoneità dei partecipanti;verranno infatti segnalati al datore di lavoro quei lavoratori che non sono stati in grado di effettuare in modo completo le prove di addestramento, o che hanno mostrato evidente disagio nelle posizioni in quota.

Documentazione

Alla fine del corso si rilascia al committente che ha richiesto la formazione un attestato di partecipazione per ogni partecipante, in cui vengono indicate data e luogo di svolgimento della lezione, durata dei moduli di teoria e di pratica e addestramento pratico effettuato. Viene rilasciato inoltre un verbale del corso con gli argomenti trattati nello specifico.

Programma di svolgimento del corso
– Lavoro in quota e pericolo di caduta
– Cenni sulla normativa di riferimento vigente
– La caduta dall’alto come rischio grave e imprevedibile
– Valutazione dei rischi nel lavoro in quota (rischio prevalente-ambientale-concorrente)
– Cenni sull’arresto in sicurezza della caduta dall’alto
– Il fattore di caduta e il tirante d’aria
– DPI Anticaduta di terza categoria
– Uso e manutenzione dei DPI
– Tecniche di posizionamento nei lavori in quota
– Ancoraggi e Sistemi di ancoraggio
– Tipologie operative nei lavori in quota
– Difficoltà di soccorso nel lavori in quota
– Sistemi di recupero dell’operatore (fase di soccorso)

Modulo Pratica

Le prove pratiche di addestramento vengono personalizzate, in accordo con la ditta che richiede la formazione, in base alla tipologia di lavoro in quota,con esercizi appositamente preparati ed allestiti)

– Illustrazione del corretto utilizzo dei DPI
– Indossamento e collegamento corretto dei DPI
– Installazione di ancoraggi (naturali e artificiali) e sistemi di ancoraggio
– Protezione dei DPI
– Accesso dall’alto con uscita verso il basso – Accesso dall’alto con uscita verso l’alto – Accesso dal basso con uscita verso il basso: metodi, tecniche e procedure operative
– Squadre di lavoro, mansioni e responsabilità
– Organizzazione del lavoro e dei compiti
– Analisi e commenti collettivi circa la pratica effettuata
– Verifica dell’apprendimento
– Prova di recupero di emergenza per calata e per sollevamento (fase di soccorso, ove richiesto dalla ditta committente)

Per informazioni Roberto Rossi