• it
Guida Alpina - professionisti dell'alta quota

Archive for settembre, 2014

Weekend svizzero

Questo week end tutte le coincidenze erano perfette per una fuga su pareti un po’ più lontane da casa e così abbiamo deciso di orientarci verso il Wenden! Erano due anni che non tornavo e cominciavano le crisi di astinenza!!

Sabato abbiamo scelto di non metter una sveglia troppo presto e fare una tappa di percorso in Ticino. Da tempo mi frullava in testa di andare a vedere Zufolandia, una via del 2003 in bassa Val Maggia. Esigente sulla carta (6c, 7b, 7a, 6b+, 6b, 7a+, 7a, 7b+), ma con un obbligatorio non troppo elevato visto che per il terrore da chiodo lungo era già riservata la domenica.

In verità le mie aspettative erano molto più elevate di come si sia rivelata la via, purtroppo non tanto percorsa e conseguentemente abbastanza sporca!

La sera ci siamo spostati in Wenden a raggiunger una cricca di amici, che era già partita il venerdì pomeriggio. La serata è stata piacevole seppur sti barboni non fossero vinomuniti ma sicuramente vinoapprezzanti!!!! ;-)

Dopo uno splendido trascorso notturno nel baule della macchina, la mattina siamo partiti alla volta della rocca del Pfaffenhut, previa risalita dei prati verticali che la proteggono! La nostra scelta è stata la Voie du Frère, a firma di M. Piola. Itinerario di gran eleganza, il primo tiro di 60m con 5 spit e 2 clessidre, difficilmente integrabile, da un severo benvenuto!! Ha impegnato notevolmente i miei nervi ed i piedi spalmati tra le cannelures, una lotta durata qualche decina di minuti!! Sulla restante parte abbiamo preso il ritmo e goduto maggiormente lo splendido itinerario! Per una ripetizione 10 rinvii ed una serie completa di friends fino al 3 inclusi i micro!

Ric

Aiguille de l’Argentiere, Flèche Rousse

L’estate 2014 non sarà di certo ricordata per il bel tempo…settembre invece ci sta regalando qualche bella giornata di sole e tempo stabile, con temperature fredde e ottime condizioni sulle montagne!

Con Sacha decidiamo di partire alla volta della cresta “Flèche Rousse” all’Aiguille de l’Argentière, una salita di misto tornata relativamente di moda grazie al suo inserimento tra le 100 più belle del Monte Bianco da parte della Guida Alpina Philippe Batoux. Nonostante ciò, poca gente e tanta avventura…Con noi la Guida Alpina Matteo Bernasconi e Viviana. Iniziamo con un bel bivacco sotto le stelle ed una luna piena accecante…il rifugio invernale è ti infatti pieno di gente che andrà verso altri lidi.

La cresta si svolge sulla linea spartiacque tra il ghiacciaio des Amèthiste e quello di Salèina, regalando magnifiche vedute sulle pareti Nord del bacino dell’Argentière, sulle Grandes Jorasses e sul Monte Bianco; non sempre la roccia è ottima, soprattutto nella parte iniziale, mentre in alto è Granito rosso meraviglioso; una doppia da 15 mt porta alla sella nevosa che precede la cima.

Utili 3-4 friends, fettucce, corda da 35mt.

Rouge