• it
Guida Alpina - professionisti dell'alta quota

Archive for giugno, 2014

Il granito del Monte Bianco

Zigzagando tra una perturbazione e l’altra, con l’amico Angelo siamo riusciti a fare qualche bella arrampicata. A giugno abbiamo salito la mitica “Voyage Selon Gulliver” al Grand Capucin, la mitica via del 1982 di Piola e Steiner; per me un ritorno dopo 18 anni!

Quella volta ero in compagnia di Riccardo Olliveri, con meno friends e molti più capelli !!! Qualche settimana dopo abbiamo salito “Cache Cache” al Pic Adolphe Rey, una bellissima via di 6 tiri su un granito da favola. Per finire siamo andati nel nostro giardino segreto, l’Envers des Aiguilles, dove abbiamo salito le bellissime fessure di “Pasang de retour de l’Everest” alla Tour Verte e i 450 metri di “Les Fleur du mal” alla seconda punta dei Nantillon, 14 tiri di puro godimento granitoso!

Stay Rock!

Rouge

Val Vannino

Da tempo ero incuriosito da questa valletta laterale della Formazza e finalmente questo week end si è prestata l’occasione per una visita! Il posto ha soddisfatto appieno le mie aspettative: ambiente piacevole, tanta acqua, roccia, una natura sorridente! Si accede alla val Vannino con una seggiovia ed una mezz’oretta a piedi.

Sabato abbiamo deciso di andare a vedere il Pizzo Marta, la via Il Gipeto è una bella scalata con passi di aderenza difficili ed una caratteristica fessura larga, da proteggere con concrezioni di quarzo sui bordi. La discesa comodamente in doppia. Malgrado sulla relazione sia segnata una serie di friends direi che i piccoli (sotto 0.5 camalot) si possono evitare.

Dopo una piacevole permanenza al rifugio Myriam, domenica ci siamo diretti sulla parete delle farfalle. L’equipaggiamento è più vetusto e l’arrampicata più severa con chiodatura distanziata. Ho trovato che la parte alta della parete fosse di qualità eccellente oltre che molto particolare per le concrezioni ed i buchi nello gneiss! Abbiamo percorso Nei sogni fino alla cengia e Alpha Centauri sulla parte alta.

Gole di Gondo: solo Trip Wall, Parete Nascosta

Questo week end siamo stati raggiunti dal rovente anticiclone africano e quindi è cominciata la stagione dell’ombra e delle quote più elevate!

La parete nascosta, nelle Gole di Gondo, si presta ottimamente per la scalata estiva. Su di essa sono presenti 9 vie da 300-350m, con Fede abbiamo optato per “solo trip wall”, 7a max e 6b obl. Attrezzata interamente a fix.

Ric