• it
Guida Alpina - professionisti dell'alta quota

Archive for agosto, 2013

Traversata Aiguilles de Chamonix

Gran cavalcata a fil di cielo con Angelo! Partiti con la benna delle 7:00, alle 19 arriviamo sul Fou, dove bivacchiamo 10 metri sotto la cima, versante Mer de Glace.

Ottimo posto da bivacco, notte con una luna piena accecante e stellata fotonica! La salita al Fou ci ha rallentati un pò perchè un crollo ha interessato i due tiri finali che sono così molto impegnativi. Fino al Fou si sta soprattutto sul lato di Chamonix, alternando doppie a traversate su roccia spesso dubbia lungo strette cenge; dal Fou in poi le difficoltà diminuiscono considerevolmente e la roccia diventa migliore; si seguono cenge lato Envers des Aiguilles che portano sul filo della cresta sotto la Blaitiere; da qui per tracce fino al Couloir Spencer.

Utile 2 corde da 50mt, una serie di friends fino al 2 BD, numerose fettucce e moschettoni da abbandono x le doppie.

Rouge

Obergabelhorn

Anche questa volta condizioni epiche per il mio 64° “4000”, in compagnia dell’amico MarioJosé:  Obergabelhorn.

Avevo già fatto demi-tour altre 2 volte su questa Montagna e sempre per le brutte condizioni della parte finale; questa volta la meteo non annunciava temporali e abbiamo quindi “forzato” la salita, rientrando a metà pomeriggio alla Rothornhutte, rifugio svizzero dall’ottima accoglienza. Utile corda da 40mt; no nut e/o friends.

Rouge

Envers des Aiguilles

Dopo aver salito l’Eau rance d’Arabiue e la Splendida Rébuffat al Peigne con uscita sulla fessura Lepiney, siamo andati all’Envers des Aiguilles per salire Pedro Polar e Marchand de Sable, due gran classiche della zona.

Fessure perfette alternate a placche tecniche anni ’80… ottima accoglienza al Rifugio, gestito da Eve e Sara…molto ambience CAMP 4! Soste ok, spit nuovi, utile raddoppiare qualche friends piccolo, max il 2 BD (giallo).

Rouge

Dom du slot – Genius e Grimsel – Saggitarius

Magnifica due giorni di arrampicata in Svizzera. Martedì sera siamo saliti alla Burghutte, ai piedi del Fieschgletcher; il mattino dopo sveglia alle 6:30 e dopo un avvicinamento epico siamo finalmente alla base del Dom du Slot.

Génius è una via anni ’80 dei Fratelli Rémy, il che vuol dire: protezioni distanti, spittatura spesso ad minkiam, e stessa sensazione durate gran parte della salita: se questo è 6a, allora io non ho mai fatto un 6b in vita mia!!! (probabile comunque!) I Rémy gruber sono davvero dei diavoli in placca! La via è magnifica, l’ambiente straordinario. Utili 3-4 friends fino al rosso BD. Ottime doppie sulla via.

Ritornati al rifugio alle 22 dopo un’epica discesa su morena verticale, il giorno dopo siamo andati al Grimsel a fare una via molto più “plaisir” di Jurg Von Kanel, Sagittarius, situata sulla struttura denominata Gelmerfluh; indimenticabili le fessure del 6° e 7° tiro, una vera goduria! Dopo L10 la via perde di interesse e la roccia diventa mediocre.

Rouge