• it
Guida Alpina - professionisti dell'alta quota

Archive for marzo, 2013

Cima Dormillouse … ma kite!

Tutte le previsioni annunciavano per Pasqua un regime da NO con correnti di discreta intensità e cielo sereno, probabilmente è uscito il miglior kite day dell’anno!

Questa volta abbiamo utilizzato il kite come mezzo di trasporto, uno ski lift naturale che ci ha permesso più giri su Punta Dormillouse in alta Val Susa.

Siamo partiti da Cervieres ed un’oretta di pelli di foca ci ha permesso di raggiungere i pianori superiori dove abbiamo cambiato assetto e aperto la vela. Il vento era perfetto ed in pochi minuti abbiamo salito parecchi metri di dislivello. Le condizioni semplicemente ottimali: cielo terso e vento teso non troppo forte che ci spingeva verso l’alto, sotto i piedi un tappeto bianco completamente portante!

A circa metà salita abbiamo fatto uno stop con sessione foto e salti per poi proseguire alla cima della Crete della Dormillouse e successivamente sino alla vetta principale dove una decina di sci alpinisti sono rimasti attoniti al vederci arrivare in cima con la vela!!

Impacchettata l’ala sotto la croce di vetta, abbiamo cominciato la discesa e su consiglio di due raiders francesi abbiamo scoperto che il terreno si presta fantasticamente per la “boucle”, in pratica sali da una parte e scendi dall’altra rientrano poi sull’itinerario di salita, così ci siamo buttati per canali ancora intosi sul versante italiano rientrando poi al col Chabaud. Di qui abbiamo riaperto la vela e velocemente siamo rimontati in vetta! Questa volta ci siamo lanciati giù per un canale che avevo scovato durante la discesa precedente: 30cm di farina magnifica lungo tutto l’itinerario e… via con un’altra “boucle”!

Calate le tenebre e con esse il vento, contenti come bambini appena scesi dalle giostre, abbiamo innaffiato gli allegri ricordi delle ore appena trascorse con secchiate di birra!!

Ric

Ancora ghiaccio in val Varaita

Ogni volta sembra finita ed invece un nuovo colpo di freddo permette di tirar ancora qualche picconata!!

La meteo avversa non invogliava troppo alla sciata ne tanto meno alla scalata ed allora, con Elena, abbiamo deciso di andar ancora una volta per ghiaccio! In Varaita nevicava alla grande, le cascate erano ricoperte, sull’appoggiato, da una decina di fastidiosi centimetri di neve pesante! Dopo l’ingresso agli anfiteatri superiori di Pineta Nord abbiamo optato per la linea più verticale e sgombera da neve: Mistero! Le condizioni sono ancora buone e le protezioni più che soddisfacenti. A seguire abbiamo ripetuto “la fragola sulla bocca dell’asino”, il nuovo tiro di dry in estrema sx dell’anfiteatro valutato 5/M6. 3 spit proteggono la lercia uscita in roccia!

Ric

Patrì

Ultimo colpo di stagione!

L’avevo già detto qualche giorno fa dopo aver percorso la cascata di Rovenaud! Ma questa volta forse, anche in virtù delle nevicate in corso, sarà proprio l’ultimo!

D’ogni buon conto, Patrì, come tutte le altre cascate situate in fondo alla Val Nontey, è ancora in ottime condizioni e con il ritorno dell’inverno in questi giorni, è arrampicabile con piacere in sicurezza!

Il sole ormai alto lambisce la cascata per diverse ore e malgrado le temperature basse per la stagione, scalda parecchio, è consigliabile esser in cima entro le 14.

Ric

Colle del Lys scialpinismo

Con gli amici svedesi ci siamo concessi una bellissima discesa dal colle del Lys sul Monte Rosa. Non abbiamo effettuato la discesa classica ma la Sud Ovest del Liskamm, più ripida e divertente. L’ingresso nella Valle Perduta risulta agevole e ben innevato. Neve polvere fino in fondo sui versanti esposti all’ombra, pappa al sole oramai primaverile.

A presto!

Rouge

Monte Bianco Les 3 cols

Il giro dei tre colli è uno degli itinerari percorribili in giornata più paesaggistici che il Monte Bianco possa offrire!

Domenica con un gruppetto di avventurieri siamo partiti dalla funivia del Grand Montets per raggiungere il col du Chardonnette. Una breve calata sul versante svizzero ci ha permesso di metter piede sul ghiacciaio di Saleina per raggiungere l’omonima Fenetre. Raggiunto in ultimo il col du Tour abbiamo effettuato l’interminabile discesa fin al fondo valle.

Una giornata deliziosa sotto tutti i punti di vista con temperature primaverili e condizioni ottimali.

Ric

Le 3 cols

I tre colli (tour des trois cols) è un dei più bei itinerari del Monte Bianco!

Domenica con un gruppetto di avventurieri siamo partiti dalla funivia del Grand Montets per raggiungere il col du Chardonnette. Una breve calata sul versante svizzero ci ha permesso di metter piede sul ghiacciaio di Saleina per raggiungere l’omonima Fenetre. Raggiunto in ultimo il col du Tour abbiamo effettuato l’interminabile discesa fin al fondo valle.

Una giornata deliziosa sotto tutti i punti di vista con temperature primaverili e condizioni ottimali.

Ric

Le Gladiauteur M7 5+/6

Quando abbiamo salito la Dame e Chez Toine non avevo potuto non notare questa linea così interessante! Dovendo venire a Chamonix per due giornate sciistiche ho pensato bene di completare il week end e così in compagnia di Lino e Lorenzo sabato siamo andati a provare!

Aperta il 20 décembre 2008 da P.Magnin, P.Gabarrou & JS.Knoertzer questa bella linea consta di 4 lunghezze di cui una in misto! Soste a spit e calate in doppia, il materiale da roccia è tutto in posto.

La lunghezza più impegnativa è la terza, quella in cui si aggancia il candelone pensile, è però ben protetta da 8 spit! Dopo un tratto su roccia molto strapiombante segue un difficile ribaltamento su una piccola cengia, qui un micro alberello risulta posto nel luogo ottimale! Il prosequio del tiro è molto particolare, ci si incastra tra ghiaccio e roccia, con passaggi strapiombanti sino alla sosta! Nel complesso 4 lunghezze.

A sabato le condizioni erano ancora buone seppur il rialzo termico fosse marcato e sul versante sud grosse valanghe scatenassero inquietanti rumori!

Ric

Cervinia – Zermatt

Ogni tanto capita che i Signori del meteo si sbaglino in positivo per noi amanti della neve fresca…tra mercoledì e giovedì sono infatti caduti circa 40 cm di polvere modello farina 00 a Cervinia con (attenzione attenzione, evento più unico che raro per Cervinia) totale assenza di vento…

Gran discese lungo Unter Theodul Gletcher, Triftij Gletcher, Furgsattel, Spazzatura, Sottogobba, Canale del Theodulo e sotto diga del Goillet.

A presto!

Rouge